Luca Sapio, il soul italian style. Sabato 15 luglio HMP Festival 2017

Fidatevi una cosa è certa: Luca Sapio è un sincero e profondo appassionato di musica soul, specialmente di quello che arriva dritto dal cuore.
Luca sa bene che “Non si può cantare soul senza aver vissuto il blues” perchè non è di certo estraneo ai tempi duri. Ha trascorso grande parte della sua vita lavorando, cantando e viaggiando attraverso gli Stati Uniti D’America, portando con se il disagio di essere uno straniero in una terra straniera. Tonnellate di classici dischi di soul music ascoltati dal giradischi di suo padre lo hanno aiutato a superare numerose dif coltà come non avere un permesso di soggiorno ed un lavoro sicuro. Grazie al suo talento ha collaborato con numerosi ed importanti artisti di vario genere dal jazz al rock. (Tony Scott, Elton Dean, Eumir Deodato, David Bianco, Juliette Lewis)

Una volta rientrato in italia, dopo aver inciso alcuni album con diverse band (The Accelerators, The Black Friday, Quintorigo), riscuotendo un discreto successo di critica e pubblico, inizia a lavorare all’arrangiamento e scrittura di suoi brani con il blasonato e originalissimo duo soul jazz

Capiozzo & Mecco, backed band in pianta stabile del trombettista newyorkese Jimmy Owens con il quale hanno registrato l’album “peaceful walking” e suonato nei più importanti festival jazz internazionali ospitando diversi artisti tra cui Mario Biondi. Dal loro disco “Whiskey a go-go” è stata scelta “Small club” per la serie americana Sex And The City.

Thomas “TNT” Brenneck Il veterano e leggendario produttore di Brooklyn (Cee-lo, Mary J. Blidge, Mark Ronson, D’Angelo, St. Vincent, Charles Bradley, Sharon Jones, Amy Winehouse) invita Luca e i ragazzi a registrare nei suoi Dunham Studios a Williamsburgh, Brooklyn, New York. L’intero lavoro viene registrato in una sola settimana live nel Gennaio del 2012. Guidati da Brenneck Diversi componenti della soul family di Brooklyn dalla Menahan Street Band, The Budos, The Extraordinaries, hanno aggiunto il loro riconoscibile marchio a questo incredibile album d’esordio.

Le nove canzoni originali contenute nel disco evocano il classico suono soul blues degli anni sessanta con ati, solidi grooves e organi ruvidi immersi in un mare di psichedelia: l’impatto è devastante.

Due riletture oscure completano l’album: “Who Knows” di Marion Black e “Rosey” di Jim Sullivan. Su queste due tracce, Luca impartisce il suo stile, potenti interpretazioni di quanto il soul signi chi per lui.

Questo disco non è nostalgico, Luca apporta uno stile nuovo e fresco ad suono senza tempo che come qualcuno disse “ha fatto grande l’america” .

Nel Febbraio 2014 registra insieme alla sua band The Dark Shadows il suo secondo album “Everyday Is Gonna Be The Day” negli studi della Diamond Mine a New York sempre prodotto da Thomas Brenneck.

L’album è stato masterizzato dal multi grammy winner Brian Lucey e pubblicato a Novembre 2014 da GMG/Goodfellas.

II singolo “Someone” è stato scelto per accompagnare le immagini del trailer di Cinema Italian Style di Los Angeles 2014.

Da Agosto 2015 È autore dei testi della trasmissione Latitudine Soul in onda tutti i giorni su radio rai 1 con la voce di Luca Ward dove esegue ogni giorno un classico del soul rivisitato e riarrangiato con la sua band.

Luca Sapio è inoltre un produttore ed ingegnere del suono. Nel 2015 suo studio analogico insieme al suo team ha prodotto e arrangiato per la sua etichetta Blind Faith Records un album per la superstar maliana Baba Sissoko, per la funky diva Martha High e quello di prossima uscita per il bluesman Sugaray Rayford.

Luca Sapio in concerto Hub Music Project 2017

Sabato 15 luglio ore 22.00

Complesso Museale Dell’ Eremo Dello Spirito Santo Pellezzano

Capriglia Di Pellezzano (Sa) Campania, 84080 Pellezzano

Ticket 15,00 €

Note: Biografia ed immagine di proprietà di Luca Sapio . Qui la fonte di immagine  bio